Si «sfoltisce» il platano di Castelvecchio

L’Amia: «L’albero è in ottima salute, si tratta di sagomare la chioma anche per evitare sia più esposta a temporali»
16/12/2020   Ilaria Noro

 

Grandi lavori, con tanto di gru e modifiche alla viabilità, al grande platano di Castelvecchio.L’albero che si stima abbia oltre un secolo di vita ed è ormai parte integrante del belvedere del castello sarà sottoposto nei prossimi giorni a un intervento di potatura. Provvedimenti necessari da un lato ad aumentare la sicurezza per le persone, scongiurando la caduta di rami secchi o pericolanti, e dall’altro a stabilizzare ulteriormente la resistenza della pianta che ha ottimamente retto anche alla violenta tempesta dello scorso agosto che ha raso al suolo oltre cinquecento alberi in città.A tranquillizzare sullo stato di salute dell’albero, a fronte già di alcuni timori da parte di residenti e cittadini informati dell’imminente intervento, è l’Amia stessa. «Abbiamo recentemente sottoposto il platano di Castelvecchio a indagini circa lo stato di salute e la stabilità, constatando che va tutto bene. Provvederemo però a sagomare la chioma dell’albero, molto sbilanciata sul lato strada, mantenendolo in buona salute ed evitando che si carichi troppo diventando così anche più esposto alla violenza degli eventi atmosferici più intensi. Un intervento nel pieno rispetto delle moderne tecniche di arboricoltura», spiegano dall’Amia. Nessuna capitozzatura, ovvero nessun taglio netto dei rami maggiori, ma solo una pulizia dei rami secchi e un alleggerimento della folta chioma del vecchio platano sia sul lato strada sia verso la sede del Circolo degli Ufficiali.Da questa mattina sono collocati i cartelli di divieto di sosta sul lato strada opposto all’intervento e nella piazzetta prospiciente l’incrocio tra Corso Castelvecchio e Vicolo San Silvestro.I lavori di potatura da parte dei giardinieri dell’Amia saranno venerdì e, salvo condizioni meteo avverse, dureranno per l’intera giornata dalle 6.30 del mattino fino alle 18. La polizia locale gestirà il traffico e, se sarà necessario, potrà chiudere il tratto di strada in corrispondenza dell’intervento.A tutela del patrimonio arboreo della città è in dirittura d’arrivo proprio in queste settimane, dopo il passaggio negli otto consigli di circoscrizione, anche l’atteso Regolamento del verde che dovrà essere discusso e votato in Consiglio comunale durante le prossime sedute.

Condividi questo post