Pompili vescovo a Verona: nomina a giorni

CHIESA Si avvicina la nomina del successore di monsignor Giuseppe Zenti, in carica dal 2007, che compiuti i 75 anni si è dimesso in marzo per raggiunti limiti di età
La scelta attesa già in settimana. Romano, 59 anni, dal 2015 guida la diocesi di Rieti Cresciuto nella Cei di Ruini e Bagnasco, è vicino al Papa. Sa mediare fra sensibilità diverse

Condividi questo post

Arriva alla sede di Rete! verso mezzanotte, in via Faccio 25, in Basso Acquar, a piedi,

Arriva alla sede di Rete! verso mezzanotte, in via Faccio 25, in Basso Acquar, a piedi, partendo dal centro storico. C’è una marea umana in maglia gialla che lo attende per festeggiarlo. Ma il primo abbraccio, commosso, è per la sua famiglia, per la moglie Chiara Pigozzi e per i sei figli. Sono loro i primi a stringersi a Damiano Tommasi, 48 anni, nuovo sindaco di Verona. E lui, ex calciatore, si fa largo con dribbling e spallette regolari tra la calca

Condividi questo post

Sboarina e Tommasi l’ultima «partita» sui progetti per la città

Il confronto durato 90 minuti inizia con le inevitabili metafore calcistiche. Federico Sboarina, sindaco uscente e candidato del centrodestra, confessa che lo chiamavano Swarovski «perché mi rompevo spesso». Ma i cinque anni da sindaco, aggiunge, «con i due e mezzo di pandemia sono stati una vera fatica». Damiano Tommasi, candidato della coalizione Rete! di centrosinistra, non si scompone quando gli chiedono un giudizio sulla partita elettorale.

Condividi questo post

«Ma non indico una preferenza I candidati entrambi cattolici»

L’INTERVISTA Zenti: «Ingerenza? No. Mi esprimo sulle questioni pastorali guardando al retroterra delle coalizioni»
«Ma non indico una preferenza I candidati entrambi cattolici»
«Ho scritto ai preti su alcuni temi del momento. E il primo è la famiglia, non alterata da forme di gender. Penso anche alla promozione della scuola cattolica e all’accoglienza dei migranti»

Condividi questo post

«Cari preti, ecco i valori che orientano le scelte»

Dall’accoglienza degli stranieri alla famiglia «voluta da Dio», alla scuola cattolica, all’inclusione. I valori cui si richiama il vescovo Giuseppe Zenti sono contenuti in una lettera al clero diocesano che inizia con un ricordo del suo predecessore padre Flavio Roberto Carraro e poi si sofferma sulle elezioni amministrative.

Condividi questo post

Torna il popolo dell’opera «Stasera si volta pagina»

Il «D-day» di Verona, il giorno della ripartenza, quello che le categorie economiche, gli operatori turistici e in fondo tutti i veronesi attendevano per godersi la Verona con la «v» maiuscola, è finalmente andato in scena. E quell’«abbraccio virtuale» che la sovrintendente Cecilia Gasdia, alla vigilia, si augurava che veronesi e turisti dedicassero all’anfiteatro, si è finalmente concretizzato

Condividi questo post

La grande sete: ordinanze e autobotti

La penuria d’acqua c’è e va combattuta con azioni preventive. Per evitare che la siccità assuma caratteri drammatici e diventino necessarie misure straordinarie, nella maggioranza dei comuni veronesi i sindaci hanno adottato ordinanze per limitare gli sprechi d’acqua in anticipo di almeno tre settimane rispetto agli altri anni.«Bisogna assolutamente evitare usi impropri dell’acqua potabile.

Condividi questo post

«Non c’è differenza» Il palco oltre le barriere

IL FESTIVAL Oggi alle 18 l’anteprima al T-Lab Spazio Archivio
«Non c’è differenza» Il palco oltre le barriere
Isabella Caserta: «Da sempre ci occupiamo del tema dell’inclusione, certi della funzione sociale del teatro»

«Non c’è differenza» L’ideatrice del Festival Isabella Caserta
L’altro da sé al centro della scena e dell’incontro per una cultura del rispetto e dell’inclusione.

Condividi questo post

Un’età da inventare, che può essere ancora bellissima ma, soprattutto – questo il dato di fatto – è «nuova».

Un’età da inventare, che può essere ancora bellissima ma, soprattutto – questo il dato di fatto – è «nuova». Perchè «per la prima volta nella storia esiste una vecchiaia di massa, rispetto alla quale però, proprio perchè si tratta di un fenomeno sociale recente, non esiste alcun pensiero politico nè economico, e nemmeno spirituale».

Condividi questo post