Ospedale Carlotta

Mercoledì 9 marzo incontro particolarmente interessante per gli amici di “Abitare Borgo Trento”.
Mentre sullo schermo sfilano le diapositive, Attilio Mazzotto ci parla del  progetto nato 34anni fa nella nostra parrocchia:la fondazione dell’ospedale Carlotta diventato meravigliosa realtà grazie a Carlotta, che ci ha lasciato nel 1980, a 9 anni, e che nella sua sofferenza pensava ai bambini di tutto il mondo bisognosi di cure.

Il suo papà con altri amici, rispondendo con generosità al fervore missionario che in quegli anni aveva pervaso la nostra parrocchia, si misero d’impegno per realizzare il sogno della bambina.

Fondamentali,  all’inizio, sono stati i contatti e i suggerimenti dei missionari interpellati, già operativi insieme con le suore nelle zone del terzo mondo prese in considerazione.
Così nel 1984 parte il primo gruppo di volontari, direzione Tite in Guinea Bissau, guidato da don Renzo Zocca, Andrea, Piero Fazzini, lo stesso Attilio . Dopo quattro anni con il contributo di un’ottantina di volontari, nell’agosto del 1988 una costruzione di tre capannoni viene realizzata su un’area di 1374 metri quadri, in una terra povera di risorse, i cui abitanti vivevano in capanne, con il problema dell’approvvigionamento dell’acqua, la mancanza di elettricità, la scarsità di cibo.

Tutto ciò viene testimoniato anche da Maria, volontaria della prima ora e oggi qui presente che racconta con commozione la sua esperienza a Tite insieme ad altri volontari che negli anni si sono aggiunti per collaborare con i missionari.

Presenze temporanee, ma molto efficaci per preparare i residenti a gestire l’ospedale e la scuola che nel frattempo è stata affiancata all’ospedale, organizzata nella varie fasce di età.

Il sostegno a quest’opera continua tuttora anche con l’apporto di medici e infermieri di un’associazione di Catania, i quali provvedono alla formazione del
personale locale. Pur tra tante difficoltà nel tempo c’è stato il coinvolgimento del Governo al fine di risolvere insieme i tanti problemi di questo paese……

Il racconto particolareggiato di Attilio Mazzotto… continua a leggere

 

 

 

 

Condividi questo post