Riaperta all’ex Arsenale la ludoteca per i bimbi

BORGO TRENTO. Erano diventati inagibili anche gli spazi in cui venivano organizzati i laboratori creativi con le educatrici
Era stata danneggiata dal maltempo che si era abbattuto sulla città lo scorso anno I cittadini avevano raccolto centinaia di firme
ILARIA NORO

Pareti ritinteggiate da poco, niente più pericolose infiltrazioni d’acqua, nuovo impianto di riscaldamento, fili elettrici in sicurezza. Così rimessa a nuovo, la ludoteca del parco giochi dell’Arsenale può riaprire. Da lunedì, i bimbi torneranno a giocare in quegli spazi che erano off limits ormai da oltre otto mesi.Il locale all’ingresso del frequentatissimo parco giochi del centro città, di fronte a Castelvecchio e in fianco alla vasca, era rimasto danneggiato a inizio estate in seguito a uno dei primi forti temporali che si sono abbattuti sulla città. Infiltrazioni d’acqua avevano creato grosse macchie di muffa e criticità alla pavimentazione che già soffriva di problematiche legate alla presenza di insetti infestanti. Le due stanze in cui venivano organizzati laboratori creativi e giochi per i bimbi, seguiti da un’educatrice della cooperativa Aldia in collaborazione con il Comune, da giugno erano state dichiarate inagibili. E tali erano rimaste.Ora la svolta. Nelle ultime settimane è stata sostituita tutta la pavimentazione interna, sono state tinteggiate le pareti, cambiati alcuni vetri danneggiati, sistemati gli infissi. Inoltre è stato completamente rifatto l’impianto di riscaldamento e all’esterno è stata migliorata l’illuminazioncirca 10 mila euro sostenuto dal Comune, in accordo con la seconda circoscrizione. E proposto dal consigliere comunale Paola Bressan, su suggerimento delle famiglie che frequentano lo spazio di gioco e che avevano organizzato anche una raccolta firme, poi protocollate a Palazzo Barbieri lo scorso autunno, che in pochi giorni aveva ottenuto oltre 120 sottoscrizioni.«E’ uno spazio piccolo ma importante perché permette a tutti i bambini che frequentano l’area verde di partecipare ad attività, anche in questo periodo. Stiamo lavorando in tutti i 120 parco giochi cittadini, interveniamo là dove serve affinché siano sempre tutti fruibili, a disposizione delle famiglie e a misura di bambino», ha spiegato l’assessore ai Giardini Marco Padovani, ieri in sopralluogo al parco insieme alla consigliera Bressan e alla presidente della circoscrizione Elisa Dalle Pezze.Ma i lavori nel parco giochi dell’Arsenale, nella speranza che non ricada la scure dei divieti che lo scorso marzo aveva portato a chiudere per mesi anche le aree gioco dei piccoli, proseguono. Dopo aver verificalo la staticità delle piante e potato alcuni alberi, ora gli interventi andranno avanti con la sistemazione della pavimentazione attorno all’ex fontana che troneggia al centro del parco giochi, utilizzato dai bimbi come piazzola dove arrampicarsi e giocare. E ancora, è in programma il ripristino del pezzo di cancellata abbattuto lo scorso agosto dalla caduta di un albero.«Era importante riqualificare la ludoteca per far proseguire le attività. Un intervento che parte da lontano, con un mio emendamento al bilancio comunale, e che ora è realtà», ha aggiunto Bressan.Da lunedì, dunque, riprendono le attività di gioco per i bimbi. L’orario, dal lunedì al venerdì, è dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18. I laboratori, gioco, lettura, disegno e lavoretti, sono gratuiti e aperti a tutti. «Di solito al mattino seguiamo la fascia d’età dei bimbi più piccoli da 0 a 3 anni. Il pomeriggio, invece, arrivano anche i bambini più grandi al ritorno dalla scuola e dalle scuola dell’infanzia», racconta Donatella della cooperativa Aldia.

Condividi questo post