L’Arsenale di sera senza illuminazione «Ora tutti preferiscono girare al largo»

LUNEDÌ 24 GENNAIO 2022
BORGO TRENTO Dalle Pezze, presidente della seconda Circoscrizione: «Bene il futuro ma le azioni servono adesso»
Bressan: «Casi ricorrenti di vandalismo, le verifiche sono già in corso»

Passeggiata all’interno dell’Arsenale: di sera la gente non si sente sicura
Buio, passaggi scoscesi, insicurezza. L’Arsenale al calare della sera diventa un luogo che, pur aperto sempre, è considerato pericoloso e non viene attraversato nemmeno dai residenti della zona. Piuttosto che utilizzare il passaggio interno al cortile per raggiungere Borgo Trento e via Todeschini, o in direzione contraria Castelvecchio e il centro città, la maggior parte preferisce girare al largo, letteralmente, seguendo le mura perimetrali e allungando di molto il tragitto. Illuminazione Una criticità che diminuisce di giorno ma che comunque rimane: poca cura del verde comune e incuria non agevolano la fruibilità quotidiana del sito. Tanto che la seconda circoscrizione, con un documento votato all’unanimità durante l’ultimo consiglio al scorsa settimana, chiede all’amministrazione un intervento per ripristinare, migliorandolo, «l’impianto di illuminazione delle aree interne all’Arsenale affinché il loro attraversamento si possa effettuare in sicurezza». Inoltre, la cura del verde e dei due cortili interni che potrebbero essere fruibili da subito, in attesa della riqualificazione complessiva del sito, in itinere ma per cui ci vorrà ancora parecchio tempo.«Prendiamo atto favorevolmente della prosecuzione dei lavori per la messa in sicurezza dei tetti e la ristrutturazione degli edifici, ma se lArsenale è un cantiere vivo di giorno, risulta uno spazio buio e poco sicuro di notte. Oltre all’Arsenale del futuro, è importante investire sullArsenale del presente con adeguata illuminazione, manutenzione del verde e riordino delle aree transitabili», spiega la presidente della seconda circoscrizione Elisa Dalle Pezze, prima firmataria dell’ordine del giorno sottoscritto da altri sette consiglieri. Insicurezza «Attualmente, le zone transitabili fuori dall’area di cantiere non solo utilizzabili dai cittadini, nemmeno nel passaggio da Piazza Arsenale a via Todeschini perché assolutamente insicuro. Le persone preferiscono proseguire lungo il perimetro del compendio, piuttosto che attraversarlo. Immaginiamo che la stessa situazione di disagio possa essere vissuta dagli agenti e dalle agenti della Delegazione Trento che nei cambi turni delle ore tardo pomeridiane e serali si devono recare dalla sede ai posteggi per le auto», riassumono dal parlamentino della seconda circoscrizione.Sul problema dell’illuminazione, interviene Paola Bressan, presidente della commissione temporanea Arsenale. «È un problema ricorrente che si era già presentato e che abbiamo risolto altre volte. Si tratta probabilmente di atti vandalici, qualcuno che rompe il lucchetto della cabina elettrica e stacca la luce», spiega Bressan, che assicura: «Stiamo verificando e monitorando per individuare gli eventuali responsabili di queste azioni».«In seconda circoscrizione abbiamo attivato una commissione speciale appositamente dedicata al progetto. Nonostante ciò, continuiamo ad apprendere dalla stampa l’aggiornamento sui sopralluoghi e la continuazione dei cantieri: tranne che, su esplicita richiesta nostra, la presidente della Commissione Arsenale Bressan e l’assessore non hanno mai ritenuto di aggiornare la Commissione e la Circoscrizione», puntualizza Dalle Pezze..

Condividi questo post