Cosa fare dell’Arsenale?

Cosa fare dell’Arsenale? Il Comune ha proposto progetti di ogni tipo e varie delibere consiliari se ne occupano, ma non si fa nulla. L’Arsenale avrebbe dovuto soddisfare tante esigenze pubbliche: inizialmente si pensò a un polo museale naturalistico, che radunava tutte le raccolte botaniche, zoologiche e preistoriche municipali, poi, nel 2005, venne steso un progetto preliminare generale dell’architetto David Alain Chipperfield per una cittadella culturale con il Museo di storia naturale e un teatro per la Fondazione Arena: un progetto creativo e spettacolare, ma non c’erano i soldi per le nuove costruzioni previste. Poi negli anni Dieci del 2000 si è parlato di project financing, cioè di dare l’uso privato temporaneo di consistenti parti a chi si accollava l’onere del restauro.E oggi? Resta l’idea di uno spazio con più funzioni, sia culturali, sia per servizi di quartiere. I 18 miliardi del Pnrr serviranno per l’Ars District, nella palazzina del Comando, con la biblioteca e gli archivi del museo di Castelvecchio, e all’interno, la sede dell’Accademia d’arte e un mercato coperto. Oltre ad aree verdi e alla sede della seconda Circoscrizione. Che sia la volta buona? E. Cerp.

Condividi questo post